Menu Chiudi

Cosas de negros (Lingua Spagnola)

Cosas de Negros

Le origini e le caratteristiche della cultura nera nel Río de la Plata.

Lo scrittore uruguaiano Vicente Rossi (1871-1945) scrive che un tango del Togo significava incontrarsi per Candombe. Tuttavia, il termine Tango è stato coniato per la prima volta in Europa in balli di coppia.

Fu il primo studente di musica di Rio de la Plata a sostenere fermamente che la parola appare già nel 1808, chiedendo al governatore di vietare il “tango nero”, riferendosi ai luoghi in cui le persone di origine africana si riunivano per celebrare le loro vacanze. .

Questa idea ha generato resistenza per gli amanti del tango bianco. Il suo libro Black Things, pubblicato nel 1926 con diverse edizioni fino ad oggi. È il testo iniziale della ricerca sulla preghiera africana nel Río de la Plata. Sebbene Rossi non conoscesse le lingue africane e attribuisse la parola “tango” a un’origine che imita il suono, per tutto il diciannovesimo secolo la parola era strettamente correlata alla cultura della popolazione africana. Allo stesso modo, “milonga”, un sottogenere della musica protesica di origine contadina, una parola in kimbundu, formata dal prefisso “mi” e “longa”, significa parole, che significa “latitudine di parole”, “parole vuote” “,” Disputa di parole. Milonga ha finito per diventare un sinonimo di danza o luogo per ballare.

Related Posts